Perché Acrònico?

Forse perché il tempo ci chiude in una bolla trasparente, isolando il movimento del nostro pensiero entro un limite che non merita. E con questo ci lascia intendere che intorno a noi ci sia uno spazio finito e limitato, e che nulla oltre quel confine sia possibile…
Tuttavia questa barriera è fortunatamente solo fittizia. Essa vive dentro di noi, e soltanto osservando con cura il nostro profondo sarà verosimile superarla.

L’ideale sarebbe l’attimo in cui
il tempo si concentra, anzi si annulla,
e tutto diventa possibile..

Ernst Junger – Eumeswil

Lascia un commento